• Collaborazione e tradizione,
    la forza della comunità.
    Sviluppo di legami sociali per la creazione di un possibile futuro per il territorio
  • Terra di Laghi e Peonie tra i «Sentieri del Grano» Un nuovo patto tra produzione e lavoro per il rilancio dell’economia
  • Cultura e tradizione Gente faghet cosa,
    cosa non faghet gente.

    Le persone producono ricchezza,
    la ricchezza senza le persone non può produrre niente
  • Sviluppo di una visione comune Maggiore conoscenza del territorio e del partenariato locale.
  • Un patrimonio antico e ben radicato La valorizzazione di una cultura tradizionale come base per attività artigianali e industriali di alto livello
  • Produzioni agricole,
    l'eccellenza è di casa
    Ottimizzazione e razionalizzazione di una filiera produttiva capace di completare un paniere agro-alimentare dalla singolare unicità
  • Nuovi orizzonti per il territorio Attrattività turistica sostenibile: risorsa unica per i giovani imprenditori nel rispetto di una comune coscienza ambientale
 110 visitatori online
Il trenino verde: Mandas - Arbatax

Da Mandas a Nurri, da Villanovatulo a Seui, da Ussassai ad Arzana, da Lanusei ad Arbatax

Percorso: 159 km

1^tratta: Da Mandas a Nurri
Fermate: Mandas – Orroli – Nurri
La linea turistica più lunga d’Italia ha inizio dal caratteristico paese di Mandas, punto di incontro fra l’alto Campidano e le Barbagie nuoresi. Divenuto sede del primo ducato spagnolo nel 1600, ospitò nell’800 importanti viaggiatori fra cui D.H. Lawewnce. Saliti in carrozza il treno percorre un lungo tratto in collina lasciando campagne coltivati e ampie radure. Dopo pochi chilometri si raggiunge la piccola stazione di Orroli, piccolo paese famoso per le imponenti emergenze archeologiche che conserva nel suo territorio, fra cui il Nuraghe Arrubiu, unico pentalobato e le numerose domus de janas. Dopo una breve sosta si prosegue verso Nurri, paese nel cuore del Sarcidano, adagiato su un vecchio vulcano spento, è conosciuto per la produzione di oggetti in ferro battuto e legno e in passato vasta era la produzione di mole sarde. Nel territorio sono presenti numerosi nuraghi e domus de janas.

2^tratta: Da Villanovatulo a Seui
Fermate: Villanovatulo – Esterzili – Sadali - Seui
Lasciate alle spalle le ampie pianure e oltrepassata la stazione di Villanovatulo, che apre il panorama sulla vallata del Flumendosa, si prosegue in uno scenario paesaggistico che cambia in modo repentino. Dopo aver attraversato una caratteristica galleria lo sguardo si perde sul Lago Flumendosa che viene attraversato sopra un lungo e alto ponte. Costeggiando tutto il percorso del lago è possibile ammirare paesaggi lontani dai ritmi frenetici della vita quotidiana e perdersi nei colori e nei profumi delle campagne sarde. Salendo di quota si raggiunge la stazione di Betilli circondata da una foresta di lecci, in comune di Esterzili.
Il treno procede attraversando la foresta fino a giungere all'altopiano di Sadali. Nel territorio del paese si trova la famosa grotta de Is Janas e la bellezza naturale de Su stampu de su Turrunu, originato dal rio e Spinedda, le cui acque fuoriescono a cascata da un buco della roccia, cadendo al centro di un incantevole laghetto. Il paese da anni si contraddistingue per l'eccezionale ospitalità combinata alla bellezza del territorio e all'ottima cucina. Si prosegue ancora in salita, sopra gli 800 m, verso Seui una delle stazioni più importanti della linea. Luogo ideale per gli appassionati di trekking, con sentieri attraverso il verde di querce e castagni.

3^tratta: Da Ussassai ad Arzana
Fermate: Ussassai – Gairo – Villagrande - Arzana
Il verde si fa sempre più fitto attraversando le montagne del Gennargentu. Gallerie e ponti offrono scenari e spettacoli a strapiombo su alti precipizi. Si rimane col fiato sospeso lungo il ponte sospeso sul Rio San Girolamo, a 40 m. d’altezza. Salendo di quota si giunge nella regione dell’Ogliastra. Salendo di quota si giunge nella regione dell'Ogliastra. La prima stazione è quella di Ussassai, conosciuto per gli straordinari scenari paesaggistici offerti dal territorio ricco di tacchi calcarei che per diverso tempo hanno impedito i collegamenti con le zone circostanti. Dopo aver attraversato un paesaggio dalla vegetazione rada si arriva a Gairo che offre paesaggi insoliti. Notevole è il paesaggio di Gairo Vecchia, vecchio centro abitato quasi distrutto e abbandonato dopo le grandi alluvioni. Attraversate altre gallerie rincontriamo il Flumendosa, nei pressi della stazione di Villagrande Strisaili. La stazione successiva è quella di Arzana dalla quale si inizia a intravedere il mare ogliastrino.

4^tratta: Da Lanusei ad Arbatax
Fermate: Lanusei – Elini – Ilbono – Tortolì - Arbatax
Scendendo di quota, si arriva a Lanusei, disposto in un ambiente naturale di monti e mare. Il territorio è ricco di foreste di lecci, castagni, conifere e roverelle estese per oltre 600 ettari. Noto è il bosco di Selene per le numerose sorgenti d’acqua, rinomate per le loro qualità curative, e la variegata fauna. Ancora in discesa si arriva ad Elini, spartiacque tra la regione interna e la costa dell'Ogliastra che presenta una piccola e caratteristica stazioncina. Sorge in una posizione panoramica tra oliveti e vigneti. Procedendo in pianura in direzione del mare si arriva a Tortolì, le cui coste sono caratterizzate da scogliere in porfido rosso e spiagge bianche. Dopo un lungo e variegato viaggio si giunge al capolinea nel porto di Arbatax.

 

Parte il tour informativo Terre d'acqua e di pietra

Al via gli eventi itineranti di Terre d’acqua e pietra, il progetto di informazione e animazione territoriale ideato per diffondere le iniziative del GAL Sarcidano Barbagia di Seulo e per ... leggi tutto

Formazione al GAL con Green & Blue

Per effetto dello scorrimento delle graduatorie sono stati finanziati i progetti di cui il GAL è partner nell'ambito dell'Avviso pubblico "attività integrate per l'empowerment, la formazione professionale, la certificazione delle ... leggi tutto

Creazione di impresa con ITACA

Progetto I.T.A.C.A. Integrazione Turismo, Ambientale, Commercio, Agroalimentare Nuove opportunità di lavoro e creazione di impresa 19/06/2019 - Pubblicazione risultati della selezione del 21/05/2019 Pubblicata la graduatoria relativa alla selezione tenutasi ad Orroli lo scorso ... leggi tutto

Formazione Marketing e Casari con ECoPro

ECoPro marketing turistico e settore lattiero caseario Nuove opportunità di crescita professionale nel territorio del Sarcidano e della Barbagia di Seulo.   13/07/2020. III Riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione ... leggi tutto

Interreg-MetaVIE

    Un progetto con l’obiettivo di sostenere e favorire, attraverso la formazione professionale dei giovani e l'innovazione, la nascita di nuove economie che, a partire dai luoghi e ... leggi tutto

POR FSE 2014/20 GREEN&BLUE - ECoPro formazione

ECoPro marketing turistico e settore lattiero caseario Nuove opportunità di crescita professionale nel territorio del Sarcidano e della Barbagia di Seulo.   13/07/2020. III Riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione ... leggi tutto

http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/559829terre_dacqua_pietra_small.png http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/115459logoGreenandBlueDinamic.png http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/535761LogoItacadinamic.jpg http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/209196LogoEcoPROdinamic.jpg http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/438483Logo_Interreg_Metavie_per_sito_picc.png http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/356025locandina_ECOPRO_22___Copia.jpg