Piano di sviluppo rurale 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 N. 1698/2005
Mercoledì 22 Dicembre 2010 02:01
Stampa

Approvato all’unanimità il 20/11/2007 dal Comitato Sviluppo rurale della Commissione Europea, costituisce il principale strumento di programmazione della strategia regionale in materia di agricoltura e sviluppo rurale. Integra in un solo documento i tre diversi programmi attivi nel periodo 2000/2006 - POR FEOGA, il PSR e il LEADER PLUS.

Asse I: Miglioramento della competitività del sistema agricolo e forestale nel rispetto della sostenibilità ambientale e della salvaguardia del paesaggio rurale.
• 1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell’informazione
• 1.1.2 Insediamento di giovani agricoltori
• 1.1.4 Servizi di consulenza agli imprenditori agricoli e detentori aree forestali
• 1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole
• 1.2.2 Accrescimento del valore economico delle foreste
• 1.2.3 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali
• 1.2.4 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie
• 1.2.5 Miglioramento e sviluppo delle infrastrutture
• 1.3.1 Sostegno agli agricoltori per adeguarsi alle norme comunitarie
• 1.3.2 Partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità alimentare
• 1.3.3 Sostegno alle associazioni di produttori per attività di informazione e promozione sui prodotti di qualità

Asse II: Miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale.
• 2.1.1 Indennità compensative degli svantaggi naturali a favore degli agricoltori delle zone montane
• 2.1.2 Indennità a favore degli agricoltori in zone svantaggiate diverse dalle zone caratterizzate da svantaggi naturali diverse dalle zone montane
• 2.1.4: Pagamenti agroambientali (agricoltura biologica, difesa del suolo, tutela degli habitat naturali e seminaturali, biodiversità, tutela dell’agrobiodiversità, conservazione delle risorse genetiche animali e vegetali di interesse agrario
• 2.2.5 Pagamenti silvoambientali
• 2.2.6 Ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi
• 2.2.7 Sostegno agli investimenti non produttivi

Asse III: Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale attraverso programmi integrati di sviluppo rurale.
• 3.1.1 Diversificazione in attività non agricole
• 3.1.2 Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese
• 3.1.3 Incentivazione di attività turistiche
• 3.2.1 Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale
• 3.2.2 Sviluppo e rinnovamento dei villaggi
• 3.2.3 Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale
• 3.4.1 Acquisizione di competenze ed animazione

Asse IV: Miglioramento della governance e delle capacità istituzionali regionali e locali (Approccio Leader)
• 4.1.3 Attuazione di strategie di sviluppo locale
• 4.2.1 Cooperazione transnazionale ed interterritoriale
• 4.3.1 Gestione dei GAL, acquisizione di competenze e animazione

Documenti

 
Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Giugno 2017 09:13