• Collaborazione e tradizione,
    la forza della comunità.
    Sviluppo di legami sociali per la creazione di un possibile futuro per il territorio
  • Terra di Laghi e Peonie tra i «Sentieri del Grano» Un nuovo patto tra produzione e lavoro per il rilancio dell’economia
  • Cultura e tradizione Gente faghet cosa,
    cosa non faghet gente.

    Le persone producono ricchezza,
    la ricchezza senza le persone non può produrre niente
  • Sviluppo di una visione comune Maggiore conoscenza del territorio e del partenariato locale.
  • Un patrimonio antico e ben radicato La valorizzazione di una cultura tradizionale come base per attività artigianali e industriali di alto livello
  • Produzioni agricole,
    l'eccellenza è di casa
    Ottimizzazione e razionalizzazione di una filiera produttiva capace di completare un paniere agro-alimentare dalla singolare unicità
  • Nuovi orizzonti per il territorio Attrattività turistica sostenibile: risorsa unica per i giovani imprenditori nel rispetto di una comune coscienza ambientale
Centro commerciale naturale Su Stangu
Scritto da Ivo Porcu
Mercoledì 22 Febbraio 2012 14:37

Chi siamo
Il Centro Commerciale Naturale Su Stangu promuove e supporta le attività economiche che gravitano intorno al centro storico di Sadali, in un processo di integrazione fra gli operatori commerciali, artigianali e coloro che svolgono la loro attività nei servizi. Vogliamo sviluppare e far funzionare il centro commerciale naturale come un centro integrato, dando impulso all’associazionismo fra gli operatori del commercio; vogliamo attivare moderne forme di cooperazione pubblico-private e condividere una programmazione che permetta lo sviluppo omogeneo dell’area. L’obiettivo è la rinascita del centro urbano come fulcro di legami sociale e commerciali: un rinnovamento economico che è fonte di riqualificazione dei processi produttivi in atto e della creazione di nuovi particolarmente innovativi. Un circolo virtuoso capace di attrarre nuovi visitatori ed arrestare, contemporaneamente, l’allontanamento dal centro verso la grande distribuzione. Il raggiungimento di questo obiettivo passa attraverso la valorizzazione dell’identità culturale locale, secondo un programma fatto di rassegne, mostre, antiche sagre e nuovi intrattenimenti, che possano offrire stimoli a quanti vogliono ritrovare, o scoprire per la prima volta, luoghi e sensazioni di un patrimonio che si presenta finalmente nella sua integrità.

La sede
Il Centro Commerciale Naturale Su Stangu riunisce le attività commerciali e dei servizi che gravitano intorno al centro storico di Sadali. Promuove un calendario di eventi legati all'enogastronomia, allo spettacolo e alla riscoperta delle tradizioni locali.

Cos’è un centro commerciale naturale?
È un’idea, un consorzio di persone, una possibilità per tutti di riguadagnare il piacere di fare i propri acquisti senza allontanarsi troppo da casa, godendo della qualità, dell’esperienza dell’esercente, della socialità offerta da una modalità più sostenibile. È la risposta sempre più diffusa dei centri storici, nelle città come nei paesi, al dilagare della grande distribuzione, che allontana gli abitanti dal centro e soffoca le attività commerciali più piccole e di qualità. Il Centro Commerciale Naturale Su Stangu, a Sadali, organizza una serie di eventi in accordo con le stagioni: momenti per stare insieme assaporando cibi autentici, riscoprire tradizioni antichissime e sempre vive in Barbagia, curiosare per i negozi del bellissimo centro storico, seguire convegni su ecologia e nuova edilizia, enogastronomia e alimentazione, appassionarsi per uno stile di vita capace di sorprese e emozioni.

Gli appuntamenti

Is Foghidonis
Il rito del fuoco di sant’Antonio viene celebrato solitamente tra il 16 e il 17 gennaio in almeno 65 centri della Sardegna, bruciando legna e piante di rosmarino in onore di Antonio Abate, Sant’Antoni de su fogu, in lingua sarda. La leggenda vuole che nell’antichità le temperature in Sardegna fossero talmente basse che la popolazione, stremata dalla moria degli animali e delle piante, si rivolse al santo in cerca di aiuto. Così Sant’Antonio decise di scendere negli inferi per aiutare gli uomini: rubò al diavolo una favilla incandescente e la donò agli uomini, dotandoli così del fuoco. Si tratta di un antico culto pagano di probabile origine greca (il mito di Prometeo) e poi successivamente, in epoca cristiana, dedicato a quello che in Sardegna veniva considerato il patrono della pastorizia e dell’agricoltura. I nomi più diffusi in Lingua Sarda per indicare i fuochi dedicati a Sant’Antoni: su fogu, sa tuca, su focu, su fogadoni, su romasinu, sa frasca.

Trenino turistico
Il trenino accompagnerà il pubblico di fuoco in fuoco, seguendo il programma degli eventi teatrali e musicali, ideati come itineranti, per animare tutto il centro storico con la festa e la magia dello spettacolo.

Lucio l’asino e la parata bestiale
Spettacolo teatrale itinerante attorno ai fuochi, di Cada Die Teatro: “Signore e signori, vi prego, davanti al mio amico non nominate Pinocchio! Quel burattino infatti aveva parenti importanti, a forza di incantesimi, magie e fate turchine, é diventato bambino. Il mio amico invece, non ce l’ha fatta, è rimasto mezzo ciuco; da ragazzo lo chiamavano Lucio, e noi continuiamo a chiamarlo ancora così: Lucio l’Asino.” É arrivata una strana banda, sono asini e uomini, camminano per le vie, suonano, cantano e ragliano. La banda bestiale va a passo lento, a passo d’asino, per non lasciare indietro nessuno, per osservare gli angoli più antichi della città. Gli asini sono mansueti, morbidi e si lasciano accarezzare, hanno orecchie attente fatte per ascoltare parole e segreti. Sono venuti a raccontare storie d’asini e di uomini, sono venuti a raccontare la loro storia. Lucio l’asino e la banda bestiale vi accompagneranno nell’incredibile Paese dei balossi, alla fabbrica della felicità, dove si trasformano gli oggetti in desideri, e si regala l’illusione di una vita senza dolore, né noia, né sconfitta.
Tanto tempo fa quando il circo arrivava nei paesi con i suoi colori, la musica i suoni…era festa. Si parte da quell’immaginario di sogni e meraviglia che è nella memoria di molti di noi. Il tappetto circolare di un vecchio circo delle lampadine colorate, un domatore, un asino e i musicisti: ecco gli ingrendienti dello spettacolo Lucio l’asino.

Cada Die Teatro – Alchimia
LUCIO L’ASINO SHOW – Incredibile spettacolo di trasmutazione
Liberamente tratto da “Pinocchio” di Collodi di e con Mauro Mou e Silvestro Ziccardi e la straordinaria partecipazione di Mr. Baltazar. Musiche dal vivo eseguite dalla Banda Bestiale:Francesco Dessì, Luigi Secchi, Piero Serusi, Roberto Vanali. Soggetto originale di Silvestro Ziccardi. Audio processing di Giampietro Guttuso, Antonello Murgia e Alessandro Pintus. Scene e costumi di Mario Madeddu, Marilena Pittiu, Marcella Ki, Santina Carta

I Guney Africa
Nascono per diffondere la cultura africana tramite la musica, il canto e la danza. I musicisti utilizzano solo ed esclusivamente strumenti originali dell’Africa dell’ovest, quali il “djembe”, il “sabar”, il “tama” e i “doundoum”, costruiti appositamente per loro da alcuni artigiani senegalesi. Il gruppo è anche la testimonianza della fratellanza tra le due culture, quella sarda e quella senegalese, essendo composto da cinque senegalesi e tre sardi.
Lo spettacolo portato in scena è di sicuro effetto e trascina gli spettatori in una coinvolgente e divertente danza collettiva, con ritmi di arcana e misteriosa bellezza appartenenti alla tradizione di Senegal, Guinea, Burkina Faso, Mali e Costa d’Avorio, che ci riportano ai primordi della nostra natura.
Durante gli anni sono state molteplici le esibizioni della band in tutta l’isola ottenendo il parere favorevole della critica e, soprattutto, del pubblico che ha dimostrato notevole entusiasmo per le performances sia dei musicisti che dei danzatori.

Teatro di strada del Circo Parapiglia
L’arte della giocoleria affascina da secoli spettatori grandi e piccini.
Dal medioevo ai giorni nostri la tradizione circense, quella dei cosiddetti “artisti di strada“, è ancora presente in tutto il mondo grazie anche alla fantasia e alla creatività dei giovani ragazzi che tutt’oggi tengono viva quest’arte dalle mille sfaccettature.
É cosi che questo gruppo di giovani poco più che ventenni, con la passione per la “giocoleria”, ha deciso nell’Aprile 2010 di dare vita al progetto “Il Circo Parapiglia”. Unendo le singole esperienze in un’unica forza, hanno creato uno spettacolo di mirabolanti e incredibili evoluzioni di palline, clave, cerchi, fazzoletti e anelli (che amano riscaldare), colorando l’atmosfera con catene e torce infuocate … senza trascurare gli sputa fuoco! Il coinvolgimento dei partecipanti è assicurato!

S’Incungia
Nella vita contadina, rappresenta il momento di chiusura del ciclo produttivo in cui si tirano le somme dell’attività lavorativa. Sulla base dell’esperienza dell’anno trascorso, si decide come agire per migliorare i frutti della prossima stagione. La celebrazione de S’Incungia a Sadali offre l’occasione per tentare di ritrovare i nessi, le causalità dei rapporti, i legami e le modalità della relazione tra l’uomo e l’ambiente che lo circonda. Su Stangu organizza una manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, per riflettere insieme sulle modalità di tutela del patrimonio agricolo e della biodiversità; un momento per parlare, senza fretta e in convivio, di salvaguardia del territorio, di recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio abitativo.
I convegni approfondiranno i temi dello sviluppo ecosostenibile, della globalizzazione delle merci e delle culture, della medicina popolare sarda. Non mancherà la musica e lo spettacolo, con la direzione artistica di Alessandro Olla, e non mancherà il cibo, con la collaborazione di Slow Food (Cagliari) e la partecipazione di chef che interpreteranno i cibi della tradizione sarda secondo ricette contemporanee e sapori internazionali. Tutto in centro, naturalmente.
La manifestazione è organizzata da Su Stangu – Centro Commerciale Naturale in collaborazione con il Comune di Sadali, nel periodo di fine settembre primi di ottobre.

Memoria e identità
La manifestazione è organizzata nei primi giorni del mese di dicembre, nel centro storico del comune di Sadali. Due giorni dedicati alla memoria, attraverso la presentazione di documentari, progetti di studio e ricerca, spettacoli e performances sul tema. L’appuntamento costituisce il proseguimento di un progetto che il Centro Commerciale Naturale Su Stangu, in collaborazione con il Comune di Sadali, ha intrapreso da tempo, con l’obiettivo di rammentarci che esiste un filo magico tra presente e passato e che sull’equilibrio di questi elementi si fonda la nostra identità. La memoria del singolo diviene memoria collettiva, del territorio, si manifesta con lineare continuità o brusche rotture e con tutte le infinite possibilità intermedie.
La ricerca di questo filo cronologico è iniziata con l’affissione, per le strade del centro storico, delle immagini storiche degli abitanti della vecchia Sadali, che insieme a documenti, materiale fotografico e audio inedito sono state digitalizzate e raccolte in un dvd. Un appuntamento importante della manifestazione sarà la presentazione pubblica di questo prezioso lavoro, con la proiezione di parte del materiale. Il programma, articolato quindi tra spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche, ha una finalità unica: proporre al visitatore un’occasione per conoscere le radici e la cultura della società sadalese. Il visitatore potrà come sempre apprezzare e, perchè no, anche apprendere l’origine storica di prodotti artigianali, alimentari, biologici. Anche gli spettacoli avranno in comune il tema delle radici e del lavoro sulla memoria, quale fonte primaria della nostra identità.

Arte e Natura
Laboratorio di fotografia a cura di Laura Farneti (ven-sab-dom) Ex Municipio, SADALI ARTE NATURA Presentazione del progetto Sadali Arte Natura a cura di Andrea Forges Davanzati e Stefano Boccalini Centro Sociale.

 

 

 

 

Contatti
Centro Commerciale Su Stangu
Presidente Veronica Melis
Piazza Municipio, 1 08030 - SADALI (CA)
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.sustangu.it

 

Parte il tour informativo Terre d'acqua e di pietra

Al via gli eventi itineranti di Terre d’acqua e pietra, il progetto di informazione e animazione territoriale ideato per diffondere le iniziative del GAL Sarcidano Barbagia di Seulo e per ... leggi tutto

Formazione al GAL con Green & Blue

Per effetto dello scorrimento delle graduatorie sono stati finanziati i progetti di cui il GAL è partner nell'ambito dell'Avviso pubblico "attività integrate per l'empowerment, la formazione professionale, la certificazione delle ... leggi tutto

Creazione di impresa con ITACA

Progetto I.T.A.C.A. Integrazione Turismo, Ambientale, Commercio, Agroalimentare Nuove opportunità di lavoro e creazione di impresa 19/06/2019 - Pubblicazione risultati della selezione del 21/05/2019 Pubblicata la graduatoria relativa alla selezione tenutasi ad Orroli lo scorso ... leggi tutto

Formazione Marketing e Casari con ECoPro

ECoPro marketing turistico e settore lattiero caseario Nuove opportunità di crescita professionale nel territorio del Sarcidano e della Barbagia di Seulo.     04/05/2019. Riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione ai ... leggi tutto

Interreg-MetaVIE

    Un progetto con l’obiettivo di sostenere e favorire, attraverso la formazione professionale dei giovani e l'innovazione, la nascita di nuove economie che, a partire dai luoghi e ... leggi tutto

http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/559829terre_dacqua_pietra_small.png http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/115459logoGreenandBlueDinamic.png http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/535761LogoItacadinamic.jpg http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/209196LogoEcoPROdinamic.jpg http://www.galsarcidanobarbagiadiseulo.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/438483Logo_Interreg_Metavie_per_sito_picc.png